martedì 11 giugno 2013

Cheesecake al limone


In occasione del compleanno di mio padre, appassionato di limone, ho deciso di preparargli una torta fresca e veloce: il cheesecake.

Non avendo avuto tanto tempo, nè una macchinetta fotografica adatta, le foto della preparazione passo passo non sono disponibili; in compenso, però, i passaggi sono davvero pochi.

Cheesecake al limone (dosi per uno stampo da 26-28cm):

- 200 gr di biscotti digestive;
- 80 gr di burro;
- 8 gr di gelatina in fogli (colla di pesce);
- 40 gr di acqua fredda;
- 330 gr di formaggio cremoso (Philadelphia);
- 120 gr di zucchero a velo;
- 150 gr di yogurt al limone;
- un limone (scorza + succo);
- un cucchiaio di latte;
- 250 ml di panna fresca.

Gelatina al limone:

- 80 gr di zucchero;
- 2 cucchiai di maizena (amido di mais);
- 200 ml di acqua;
- un limone (scorza + succo).

1) Con l'aiuto di un cutter (robot da cucina), sbriciolare i biscotti e lavorarli insieme al burro fuso; poi, rivestire con il composto ottenuto uno stampo a cerniera e riporlo nel frigo.

2) Mettere a bagno nell'acqua fredda la gelatina e lasciarla ammorbidire. Nel frattempo, lavorare con un frullino elettrico il formaggio con lo zucchero a velo.

3) Aggiungervi, continuando a mescolare, lo yogurt e la scorza e il succo di un limone.

4) Sciogliere in un pentolino la gelatina strizzata con un cucchiaio di latte e, una volta completamente sciolta, aggiungere il tutto alla crema di formaggio.

5) Montare la panna ed aggiungerla gradualmente e delicatamente alla crema di formaggio, poi, rivestire con essa la base di digestive e burro. Lasciar riposare il tutto in frigo.

6) Nel frattempo, versare tutti gli ingredienti per la gelatina in un pentolino e portare il tutto a bollore. Dal momento della bollitura, continuando a mescolare, far cuocere per 3 minuti circa.

7) Pronta la gelatina, farla raffreddare per breve tempo (circa 30 secondi, altrimenti tira e diventa difficile da stendere) e ricoprirvi il cheesecake.

Una volta fatto riposare per un paio d'ore, il cheesecake è pronto da gustare :) Questo è il mio risultato, decorato con spicchi di limone:



Per ottenere l'effetto" semi-marmorizzato", ho versato la gelatina ancora calda, così da sciogliere lo strato superiore della crema al formaggio. (Confesso di aver scoperto questo "metodo" un po' di tempo fa completamente per sbaglio !!)

Beh, ecco tutto: un dolce fresco e semplice da preparare, perfetto da servire a fine pasto e sempre gustoso nelle giornate più calde :)

Un saluto e alla prossima ricetta 

[ Per le mie altre preparazioni di cheesecake, un click QUI e uno QUI ! ]

domenica 9 giugno 2013

Vota le mie ricette :)

Da oggi, le mie ricette le trovi anche su Fooduel !!


sabato 8 giugno 2013

Super sweet blogging award & Conosiamoci con.. :)


Beh, pare che un po' di tempo fa io abbia ricevuto un riconoscimento di cui non ero a conoscenza !! Ringrazio VIVAMENTE L'Angolo Delle Ghiottonerie per avermi nominata per il premio (attribuito, tra l'altro, alla ricetta dei profiteroles).

Quello che segue è il regolamento per ricevere il premio:

a. Visita e ringrazia il blogger che ti ha nominato;
b. Ringrazialo nel tuo blog e crea un link al suo;
c. Rispondi alle domande "Super dolci";
d. Nomina una "Dozzina di panini" a cui dare il premio, crea un link nel post e avvisali postando un commento nel loro blog;
e. Copia e posta il premio nel tuo blog.

Queste, invece, sono le domande "Super dolci":

a. Biscotti o torta ? Torta, si adegua ad ogni occasione :)
b. Cioccolato o vaniglia ? Cioccolato, possibilmente bianco.
c. Qual è il tuo spuntino dolce preferito ? Amo prepararli, ma non vado pazza per i dolci: i miei spuntini sono (quasi) sempre salati :P
d. Quando hai maggior voglia di cose dolci ? Solitamente dopo un pasto.
e. Se tu avessi un soprannome "dolce", quale sarebbe ? Non saprei, Miss Pasta Frolla probabilmente !!

Veniamo ora alle mie nominations:

1. Dolci a go go: ricetta particolare foto spettacolari;
2. Dolci Ricette: idea semplice, veloce e molto versatile;
3. Crema e panna: ricetta da provare;
4. Coccole di dolcezza: chiarezza e precisione;
5. Pancakes a colazione: adoro la red velvet, da provare accostata al limone;
6. Il dolce forno di May: incredibile quanto questa torta sia esteticamente simile ad una che ho preparato poco più di una settimana fa;
7. Gialla tra i fornelli: una merenda a cui sono particolarmente affezionata;
8. Puffin in cucina e non solo: ricetta che voglio provare a tutti i costi;
9. Mela e cannella: un accostamento vincente;
10. Mani in pasta quanto basta: dolcetti facili e veloci, provati e gustati più volte;
11. I dolci di Daniela: torta fantastica, come fantastica è la pazienza che ci vuole;
12. Il criceto goloso: apprezzo da morire la manualità di chi sa usare la PDZ.

Ovviamente, l'obiettivo di questo post è quello di "socializzare" e di rivolgere i miei complimenti a tutti i blog che ho menzionato; anche se, se potessi, ne menzionerei tanti altri ancora !

.. E già che siamo in clima di "socializzazione", prendo parte anche ad un'altra iniziativa, organizzata dal blog La mia famiglia ai fornelli:


Un saluto e alla prossima ricetta, che (spoiler) sarà fresca e dal sapore d'estate :)

mercoledì 27 marzo 2013

Profiteroles [FOTO]

Dopo aver "spacciato" tutti i profiteroles monoporzione che avevo preparato in occasione del mio ritorno da Perugia, mi è stata richiesta una montagna unica di profiteroles in occasione di una festa di compleanno; questo è il risultato :)

[ Dosi e procedimenti --> QUI ]


PS: L'unica differenza dalla ricetta precedente sta nella ganache, che è volutamente più densa per evitare incidenti di percorso durante il trasporto del dolce !!

giovedì 28 febbraio 2013

Il ritorno: Profiteroles :)

Ebbene sì, dopo quasi un anno di assenza eccomi di nuovo qua, di ritorno nella mia città dopo mesi di trasferta a Perugia e con una qualifica di pasticcera professionista tra le mani :) Tra laboratori professionali e docenti con nomi piuttosto conosciuti, ho fatto il primo passo verso la mia tanto ambita carriera da pasticcera.

Ed ora eccomi qua, a proporvi una delle ricette provenienti direttamente dal mio corso.

Per i bignè:

- 500g di acqua;
- 200g di burro;
- 10g di sale;
- 300g di farina;
- 5 uova intere;
- 1 tuorlo.

Per la crema chantilly:

- 500ml di latte;
- mezza bacca di vaniglia;
- 150g di zucchero;
- 100g di tuorli;
- 35g di amido di mais (o fecola di patate);
- 250ml di panna da montare.

Per la ganache (copertura):

- 300g di cioccolato fondente;
- 200g di panna fresca.

1) Per prima cosa preparare la pasta per i bignè (choux): in una casseruola, far bollire l'acqua, il burro e il sale.


2) Una volta raggiunto il bollore, versare tutta in una volta la farina, mescolando energicamente fino a quando non si sarà formata una "palla" di impasto completamente staccata dai bordi della casseruola. Lasciar cuocere la pasta fino a quando non si sarà formata una pellicola opaca sul fondo del recipiente (circa 3-4 minuti).


3) Versare la pasta ormai cotta nel vaso di una planetaria a cui sarà stata applicata la foglia, far lavorare la macchina ed aggiungere all'impasto un uovo per volta, senza procedere con il successivo fin quando il precedente non sarà perfettamente amalgamato.


4) Su una placca ricoperta con carta da forno, aiutandosi con un sac-a-poche con bocchetta liscia, formare i bignè.


5) Cuocere in forno preriscaldato a 220°C per 15 minuti, poi abbassare la temperatura a 190°C e lasciar cuocere per altri 10 minuti.


6) Preparare la crema chantilly seguendo le indicazioni indicate QUI e farcire i bigne completamente freddi utilizzando un sac-a-poche con una bocchetta piuttosto appuntita, così da poter forare i bignè.


7) Per la ganache, scaldare la panna fresca fino a portarla vicina all'ebollizione, poi, mescolando con una frusta, far sciogliere il cioccolato al suo interno.


8) Ricoprire i bignè ripieni con la ganache e decorare con qualche ciuffetto di panna montata.



 Ed ecco pronti dei deliziosi (e calorici) profiteroles (che io ho fatto in monoporzione da 4-5 bignè) :D